Il Covid non è ancora un ricordo, ma noi siamo pronti a ripartire! Il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) può essere il giro di boa per l’Economia italiana ed europea.

A questo punto le Aziende devono porsi un’unica domanda: siamo davvero pronte per il fischio d’inizio di questa partita?

Dentro la ripartenza possono nascondersi dei pericoli per le imprese?

Noi crediamo di sì.

È vero, dopo un periodo di totale incertezza poter intravedere uno spiraglio di luce in fondo al tunnel è di fatto una gran bella notizia. Poter pensare che il peggio sia passato o stia per passare è di sicuro un elemento confortante.

Ma restare all’occhio per non farsi cogliere impreparati è indispensabile.

L’abbiamo scritto più volte, è stato un periodo di attesa ma di altrettante grandissime opportunità e trasformazioni. Il focus, in questo momento, è rivolto a come spiccare il volo, come individuare la soluzione costruita ad hoc per l’Azienda, senza perdere l’identità aziendale che la contraddistingue.

Vivendo tutti i giorni all’interno di realtà produttive del territorio italiano ed europeo, stiamo osservando un elemento che a nostro parere va evidenziato data l’ondata di fermento che è in arrivo.

Le imprese sono davvero pronte a ripartire?

Proviamo a riflettere insieme.

È certo che l’aumento della domanda risulterà essere un elemento di spinta propulsiva per un mercato così demotivato negli ultimi periodi.

La vera sfida non sarà insita nell’aumento della domanda di un mercato che evidentemente tenderà ad un progressivo incremento, ma nella capacità delle imprese di rispondere ai mercati così febbricitanti e mai così in crescita.

A questo punto emerge un vero e proprio paradosso. La crescita esponenziale della domanda non dovrebbe essere un toccasana per l’impresa?

Non per forza. Il cambiamento così rapido potrebbe provocare uno spacco all’interno dell’Azienda. Come possiamo capire se in questo panorama la nostra Azienda non è pronta a prendere il volo?

  • La capacità produttiva è in grado di sopperire alla domanda?
  • Il Procurement è pronto a un aumento della mole di lavoro? E ad affrontare la scarsità di materie prime che coinvolge il mercato?
  • L’area della Supply Chain è organizzata e flessibile?

Siete pronti ad accelerare e ad andare in contro alla domanda?

Nel nuovo PNRR presentato lunedì 26 Aprile alle Camere sono stati previsti strumenti in grado di spingere progressivamente il PIL dell’Italia fino a raggiungere una crescita del 16% nel 2026.

Non male per un sistema Italia che negli ultimi 20 anni nel suo complesso è cresciuta meno rispetto ai propri partner europei.

Tutto ciò porta un’ulteriore riflessione:

  • Come rispondere alla crescita della domanda in modo efficiente?
  • Come sviluppare e aumentare il proprio Business rispondendo al mercato in modo coerente?

La risposta starà sicuramente nella capacità di organizzare la propria impresa, attraverso una strategia adeguata e una visione d’insieme, ma questo non basterà.

Avere un atteggiamento proattivo in favore del cambiamento può diventare la scialuppa di salvataggio in una tempesta. Ma l’Azienda sa percepire quali sono i suoi punti di forza? Si riconoscono gli ostacoli che impediscono di adattarsi ai tempi?

Quali sono i segnali che ostacolerebbero il cambiamento? Sei in grado di valutare i punti di debolezza della tua Azienda?

Il vero fattore critico di successo sarà rappresentato dalla capacità di sviluppare processi e metodi in grado di integrarsi con gli strumenti più evoluti.

Investire in questo non significa spendere dei soldi ma guadagnarli in competitività.

Diventa rilevante la capacità di far crescere le imprese attraverso l’impiego delle proprie risorse. Si deve mettere l’Azienda nelle condizioni migliori per contenere una crescita così robusta e impetuosa.

Motivare le risorse per renderle il vero elemento differenziante.

L’organizzazione della Supply Chain come elemento trainante, in un mondo dove la domanda cresce e le materie prime apparentemente spariscono.

La capacità di strutturare proattivamente il modello organizzativo del proprio Procurement.

Sviluppare i processi di Fabbrica attraverso una logistica in grado di ridurre tempi e costi di realizzazione.

Definire in modo sostenibile la propria crescita in ambito economico e finanziario.

La tua Azienda è pronta per questa ondata di cambiamento?

Organizziamo la tua IMPRESA.

Marco Businaro

Procurement e logistica

Richiedi l’analisi gratuita
della tua azienda

Un primo screening per tua azienda per sviluppare insieme il percorso di efficientamento.

    Il tuo nome *
    Il tuo cognome *
    Il tuo indirizzo email *
    Il tuo numero di telefono
    Il tuo ruolo in azienda *
    Il nome dell’azienda *
    Il numero di Partita IVA *

    Prenota una call con i nostri esperti di Procurement e logistica, Finanza e controllo gestione, Supply Chain, Fabbrica intelligente.
    Ti sapremo consigliare al meglio.